Chi sono

Vivo il mio lavoro con gratitudine,
Essere Psicoterapeuta
è per me
un modo di essere nel mondo.

Sono Patrizia Finardi, Psicologa e Psicoterapeuta, specializzata in Psicosomatica presso l’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica di Milano. Iscritta all’Ordine degli Psicologi e all’Albo degli Psicoterapeuti dell’Emilia Romagna con il N° 4958.

Ho svolto un training analitico personale per diversi anni che mi ha permesso di comprendere quale sia il significato reale e profondo di un percorso di psicoterapia.

… Ascolto, empatia, rispetto, onestà verso se stessi e gli altri, responsabilità, scoperta,
consapevolezza, cambiamento, libertà …

 

“La crescita psicologica di un individuo
non può compiersi su un piano intellettuale,
ma soltanto attraverso un’esperienza personale che coinvolga la sfera emotiva”
Aldo Carotenuto

 

Ho collaborato, per diversi anni, con strutture pubbliche di Parma e Fidenza interessandomi di consulenza e sostegno psicologico a bambini e adolescenti e di supporto alla genitorialità. In seguito ho continuato questa attività, come libera professionista, all’interno della Diabetologia Pediatrica, presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.

Ho lavorato in centri medici, polispecialistici e termali, a Fidenza e a Salsomaggiore Terme, occupandomi di psicoterapia per adulti e di esperienze di rilassamento individuali, in coppia e in gruppo.

Attualmente porto avanti la mia professione privatamente, nel mio studio.

Oltre all’attività psicoterapeutica privata, mi dedico alla formazione di ragazzi adolescenti presso Tutor a Fiorenzuola d’Arda e da parecchio tempo, mi occupo di integrazione scolastica e di progetti educativi in alcune scuole del comune di Fidenza.

Lavorando in molteplici contesti pubblici e privati, ho potuto esplorare la realtà
da punti di vista differenti.
Questo mi permette una maggiore comprensione di cosa significhi abitare il mondo della scuola da
più prospettive: studente, insegnante, genitore;
dover affrontare un contesto ospedaliero,
accettare una diagnosi,
per sé o per il proprio figlio,
fare i conti ogni giorno con una malattia cronica,
dover elaborare un lutto o una separazione.
Vivere ogni giorno la complessità,
mi permette di avere uno sguardo allargato e
poter comprendere al meglio le esigenze e i bisogni delle persone che arrivano in studio.

Chi sono

Vivo il mio lavoro con gratitudine,
Essere Psicoterapeuta
è per me
un modo di essere nel mondo.

Sono Patrizia Finardi, Psicologa e Psicoterapeuta, specializzata in Psicosomatica presso l’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica di Milano. Iscritta all’Ordine degli Psicologi e all’Albo degli Psicoterapeuti dell’Emilia Romagna con il N° 4958.

Ho svolto un training analitico personale per diversi anni che mi ha permesso di comprendere quale sia il significato reale e profondo di un percorso di psicoterapia.

… Ascolto, empatia, rispetto, onestà verso se stessi e gli altri, responsabilità, scoperta, consapevolezza, cambiamento, libertà …

 

“La crescita psicologica di un individuo
non può compiersi su un piano intellettuale,
ma soltanto attraverso un’esperienza personale che coinvolga la sfera emotiva”
Aldo Carotenuto

 

Ho collaborato, per diversi anni, con strutture pubbliche di Parma e Fidenza interessandomi di consulenza e sostegno psicologico a bambini e adolescenti e di supporto alla genitorialità. In seguito ho continuato questa attività, come libera professionista, all’interno della Diabetologia Pediatrica, presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.

Ho lavorato in centri medici, polispecialistici e termali, a Fidenza e a Salsomaggiore Terme, occupandomi di psicoterapia per adulti e di esperienze di rilassamento individuali, in coppia e in gruppo.

Attualmente porto avanti la mia professione privatamente, nel mio studio.

Oltre all’attività psicoterapeutica privata, mi dedico alla formazione di ragazzi adolescenti presso Tutor a Fiorenzuola d’Arda e da parecchio tempo, mi occupo di integrazione scolastica e di progetti educativi in alcune scuole del comune di Fidenza.

Lavorando in molteplici contesti pubblici e privati, ho potuto esplorare la realtà
da punti di vista differenti.
Questo mi permette una maggiore comprensione di cosa significhi abitare il mondo della scuola da
più prospettive: studente, insegnante, genitore;
dover affrontare un contesto ospedaliero,
accettare una diagnosi,
per sé o per il proprio figlio,
fare i conti ogni giorno con una malattia cronica,
dover elaborare un lutto o una separazione.
Vivere ogni giorno la complessità,
mi permette di avere uno sguardo allargato e
poter comprendere al meglio le esigenze e i bisogni delle persone che arrivano in studio.

dott.ssa PATRIZIA FINARDI